Crediti Formativi Agronomi e Forestali

I corsi formativi accreditati per Agronomi e Dottori Forestali di Unione Professionisti sono riconosciuti da CONAF

Crediti Formativi Agronomi

Dal 2013 gli iscritti all’Ordine degli Agronomi e dei Dottori Forestali devono ottemperare alle disposizioni del Regolamento per la Formazione Professionale emesso dal Consiglio dell’Ordine Nazionale degli Agronomi e Dottori Forestali. I corsi offerti da Unione Professionisti offrono crediti formativi professionali per gli Agronomi e i Dottori Forestali riconosciuti dal CONAF, permettendo ai professionisti di adempiere all’obbligo formativo triennale.

L’aggiornamento professionale permette al professionista di poter mettere in campo competenze attuali e altamente specializzate, offrendo prestazioni di qualità e assicurando il proprio sviluppo professionale.

Scopri i nostri corsi accreditati CONAF e ottieni i tuoi crediti formativi

L’erogazione dei corsi in modalità e-learning da parte di Unione Professionisti permette a ciascun professionista di seguire la formazione continuativa secondo i propri tempi e le proprie esigenze. Di seguito troverai l’elenco di tutti i corsi con il dettaglio dei crediti formativi CONAF riconosciuti agli Agronomi e ai Dottori Forestali.

Autorizzazione Rilascio Crediti Formativi CONAF
* CNGeGL: I CFP potranno essere riconosciuti a discrezione dai singoli Collegi territoriali ai geometri che avranno presentato, attraverso la procedura informatica disponibile sul SINF, l’attestato di partecipazione al corso.
** Per gli Architetti e per i Periti Industriali, i CFP di questo corso potranno essere riconosciuti solo se il corso verrà completato entro il 31/12/2022.

Crediti Formativi Agronomi e Forestali: le FAQ

  • Che sanzioni rischia il professionista agronomo e forestale che non adempie all’obbligo formativo?
  • In questo caso si parla di illecito disciplinare quando il professionista non si attiene all’obbligo formativo consecutivo. Al raggiungimento del triennio formativo, il Consiglio dell’Ordine territoriale comunica agli iscritti se si è verificata questa inottemperanza assegnando un tempo congruo, non superiore a un anno, per poterlo colmare. Il Consiglio dell’Ordine territoriale segnala, al termine della procedura di cui all’art. 17, comma 4 del Regolamento di Formazione del CONAF, l’inosservanza dell’obbligo al Consiglio di disciplina territoriale. 

  • Quando richiedere l’esonero dall’obbligo formativo?
  • Tutti gli iscritti sono soggetti all’obbligo formativo ma è possibile richiedere l’esonero in caso di gravidanza, maternità o paternità per un anno, oppure in caso di grave malattia o infortunio, servizio militare volontario e civile e assenza dall’Italia, ovvero condizioni che richiedono l’interruzione dell’attività per almeno 6 mesi. È possibile richiederla anche in caso di altre condizioni di impedimento documentate, generate da cause di forza maggiore o da situazioni che non sono compatibili con la professione.

    In caso di esonero temporaneo è prevista una riduzione proporzionale alla durata dell’esonero.

  • Quali sono le condizioni per gli agronomi e forestali che si iscrivono all’Ordine per la prima volta?
  • I professionisti iscritti per la prima volta all’Ordine devono acquisire entro l’anno successivo a quello della prima iscrizione, almeno 1 CFP derivante da attività formative aventi a oggetto argomenti meta professionali.

  • Quali corsi di formazione per agronomi e forestali danno accesso ai crediti?
  • Per accumulare i CFP è possibile partecipare ad attività ed eventi riconosciuti dall’Ordine anche quando vengono svolte al di fuori del sistema ordinistico. Questi corsi dovranno essere approvati dal Consiglio Nazionale e ricevere parere favorevole anche dai Ministri Vigilanti. L’elenco delle attività formative è riportato all’interno del Regolamento di Formazione del CONAF.

  • Come conseguire i crediti formativi per agronomi e forestali?
  • La formazione è composta da attività meta professionali, con apprendimento che riguarda l’ordinamento, la deontologia, la previdenza, la salute e la sicurezza negli studi professionali, l’organizzazione dello studio professionale, la fiscalità, le lingue e la tutela dei dati personali; da attività formative caratterizzanti, ovvero rivolte al perfezionamento scientifico e tecnico riguardo la qualificazione della prestazione professionale e l’elaborazione metodologica che sta alla base delle competenze professionali. 

    Tra le attività che consentono l’accreditamento troviamo:

    • dottorati di ricerca;
    • corsi universitari, di specializzazione, di perfezionamento e master universitari; 
    • corsi di formazione e aggiornamento;
    • congressi, seminari, convegni, laboratori professionali, giornate di studio;
    • visite tecniche viaggi di studio;
    • relazioni o lezioni nelle attività formative;
    • partecipazione a commissioni presso enti pubblici territoriali aventi finalità di
    • valutazione di piani e/o progetti.
  • Quanti crediti formativi all’anno per agronomi e forestali?
  • Tutti gli iscritti sono soggetti all’obbligo formativo e sono tenuti a conseguire almeno 9 CFP nel triennio. Di questi crediti almeno 2 CFP devono essere conseguiti in ogni singolo anno formativo. Inoltre, almeno 1 CFP ogni triennio deve provenire da attività formative che vertono su argomenti meta professionali.

  • Cosa sono i CFP per Agronomi e Forestali?
  • I Crediti Formativi Professionali (CFP) sono l’unità usata per misurare la preparazione e le competenze di un professionista. I CFP sono obbligatori per le figure professionali iscritte regolarmente all’albo così come espresso nel D.P.R. n. 137/2012. Secondo tale decreto si impone la formazione continua e costante per restare sempre aggiornati sulle novità di settore.

    error: Ops I nostri contenuti sono protetti