Crediti Formativi Periti Agrari

Dopo anni di esperienza, Unione Professionisti è diventata una delle società leader nell’erogazione di corsi certificati di formazione online dedicati ai Periti Agrari.

Crediti Formativi Periti Agrari

Nel mondo delle professioni, quella del Perito Agrario è una delle più interessanti. Pur avendo un corso di studio specifico e una formazione univoca, gli sbocchi lavorativi che il Perito Agrario può avere nel mondo del lavoro possono essere diversi. Per poter vantare il titolo di Perito Agrario sono necessari anni di studio e una formazione continua certificata. Una formazione che solo i soggetti riconosciuti e autorizzati dal Consiglio del Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dal Ministero della Giustizia, possono rilasciare. Unione Professionisti è uno di questi.

Scopri come ottenere i crediti formativi.

Ecco l’elenco di tutti i corsi, con il numero dei crediti formativi CNPA riconosciuti ai Periti Agrari e ai Periti Agrari Laureati.

* CNGeGL: I CFP potranno essere riconosciuti a discrezione dai singoli Collegi territoriali ai geometri che avranno presentato, attraverso la procedura informatica disponibile sul SINF, l’attestato di partecipazione al corso.
* CNAPPC: Corso in fase di accreditamento.
* CNI: Corso in fase di accreditamento.

Crediti Formativi Periti Agrari: le FAQ

  • Quando è previsto l’esonero dei crediti formativi per i periti agrari?
  • In alcuni casi viene a mancare l’obbligo formativo e i periti agrari sono esonerati dall’aggiornamento della competenza professionale. Questo è concesso dagli Ordini territoriali in seguito alla domanda da parte del professionista ed è prevista in caso di:

    • maternità o paternità, per un anno;
    • grave malattia o infortunio;
    • servizio civile o servizio militare volontario;
    • altre condizioni di documentato impedimento derivante da cause oggettive o di forza maggiore accertate.
  • Quali sono i compiti previsti per i periti agrari iscritti?
  • Secondo quanto definito dall’art.7 del DPR 7/08/2012 n.137 è compito degli iscritti all’albo comunicare in modo tempestivo all’Ordine il conseguimento dei crediti formativi tramite attività non organizzate dall’Ordine stesso. La comunicazione dovrà presentare tutte le informazioni necessarie per la riconoscibilità e la registrazione nella banca dati dei CFP. Inoltre, si dovrà mantenere la documentazione che attesta i CFP conseguiti da presentare in caso di richiesta di controllo.

  • Come avviene l’accreditamento al momento dell’iscrizione all’albo dei periti agrari?
  • Una modalità di accreditamento avviene al momento dell’iscrizione all’albo. Questo è possibile in caso di trasferimento da un altro Ordine, con il riconoscimento del numero dei CFP precedentemente accumulati, oppure in caso di prima iscrizione all’albo: entro 2 anni dell’abilitazione (90 CFP), dopo 2 anni e fino a 5 anni dall’abilitazione (60 CFP) e dopo i 5 anni dell’abilitazione (30 CFP).

  • Qual è il numero massimo di crediti formativi per periti agrari?
  • A prescindere dall’attività formativa svolta per ottenere i crediti, il professionista può cumulare fino a un massimo di 120 crediti. Ogni anno vengono scalati i 30 crediti necessari per mantenere valida l’iscrizione all’albo.

  • Come ottenere i CFP per periti agrari?
  • I periti agrari che intendono ottenere i CFP sono tenuti a seguire corsi accreditati e partecipare alle attività riconosciute dal Collegio Nazionale dei Periti Agrari. A seguito della condizione pandemica è possibile accedere anche a corsi di formazione in FAD oltre a partecipare a corsi di formazione in aula e ogni genere di evento purché sia segnalato come corso ed evento accreditato per periti agrari.

  • Quanti crediti formativi servono al perito agrario?
  • Come accade per altre figure professionali iscritte all’albo, anche i periti agrari sono tenuti a rispettare un numero di crediti specifici. Per garantire la massima professionalità, il perito agrario deve accumulare un totale di 30 CFP ogni tre anni. Questi crediti rappresentano un requisito indispensabile per poter esercitare la propria professione.

  • Cosa sono i Crediti Formativi Professionali per periti agrari?
  • I CFP (Crediti Formativi Professionali) attestano la formazione continua da parte del professionista e vengono rilasciati da enti autorizzati dopo aver svolto attività formative di vario genere, regolarmente riconosciute dal Collegio Nazionale dei Periti Agrari (CNPA) e dal Ministero della Giustizia. Questi crediti sono indispensabili per svolgere il proprio lavoro, nel rispetto dell’obbligo di formazione sancito dall’art.7 del decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 2012 n.137.

    error: Ops I nostri contenuti sono protetti